Da giocattolo ad arma, arrestato giovane ambulante gelese. Indagini in corso

Era in possesso di un’arma clandestina, per tale motivo gli agenti del Commissariato di Gela hanno arrestato Davide Ascia, di 40 anni.

L’operazione è ieri pomeriggio avvenuta nell’ambito di servizi di antiborseggio e al contrasto del commercio abusivo, in alcune zone cittadine di Gela dove si registra la presenza di soggetti pregiudicati.

In collaborazione con le pattuglie della locale Squadra Investigativa e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, gli agenti hanno notato un giovane che, alla vista dei poliziotti, repentinamente si dirigeva sul retro di un furgone in sosta nell’area del mercato rionale, nei pressi della Stazione Ferroviaria. Gli operatori, insospettiti da tale atteggiamento, hanno proceduto ad identificare il soggetto, appunto Davide Ascia e a sottoporlo a  perquisizione personale, poi estesa al veicolo di sua proprietà, un furgone Fiat Ducato.

Ascia nella circostanza, svolgeva l’attività lavorativa di commerciante ambulante nell’area adibita a mercatino rionale. La perquisizione ha permesso di rinvenire, all’interno di una busta da spesa in plastica, occultata sotto il tappetino lato anteriore destro dell’abitacolo, un giocattolo riproducente una pistola a tamburo opportunamente modificata con canna in acciaio preparata artigianalmente ad anima bucata e saldata al castello della pistola con manico di colore marrone, modifiche apportate per renderla capace di esplodere cartucce calibro 9 mm.

Nel corso della perquisizione, altresì, è stata rinvenuta un’ascia, avvolta da un panno, celata all’interno dell’intercapedine formata tra la parete sinistra e le doghe del cassone del veicolo già citato. Le armi rinvenute sono state poste sotto il vincolo del sequestro. Il giovane è stato arrestato e condatto, dopo le formalità di rito, presso la Casa Circondariale di Gela.

Sono in corso indagini finalizzate ad individuare l’eventuale esistenza in città di un laboratorio – officina ove sia stato possibile modificare un giocattolo riproducente una pistola a tamburo e renderlo idoneo ad esplodere dei proiettili.