Giochi, gioielli, libri…cosa si comprerà nel Natale 2017? Ecco la classifica

Cosa si comprerà come regali per Natale? L’Unione Nazionale Consumatori ha condotto uno studio sulle spese di Natale 2017, elaborando i dati Istat sulle vendite al dettaglio degli anni passati.

Al primo posto vi sono i giocattoli (Giochi, giocattoli e articoli sportivi), che hanno un rialzo delle vendite di oltre il 70%. Come tradizione vuole, al secondo gioielli ed orologi con un rialzo del 67,6%, al terzo, i profumi ( che includono i prodotti di profumeria e per la cura della persona) con un aumento del 63%.
Seguono, in quarta posizione, i libri,  smartphone e computer (compreso le dotazioni per l’informatica, la telefonia e le telecomunicazioni), l’abbigliamento, al 7° posto i generi casalinghi, poi le calzature (Calzature, articoli in pelle e da viaggio), Foto-ottica, pellicole, compact-disc, cassette audio-video e strumenti musicali e, in decima ed ultima posizione, Elettrodomestici, radio, televisori e registratori.

Gli alimentari sono solo in undicesima posizione, +28,7%, come nel 2016. La voce include sia l’incremento di spesa che si registra per il pranzo di Natale sia i regali a base di cibo, come i prodotti di pasticceria ed i vari dolciumi.
Quella per gli alimenti è una spesa consistente per le famiglie durante tutto l’anno, a differenza di prodotti più specificatamente natalizi come i giocattoli, da qui il rialzo di spesa minore.

Naturalmente non è una classifica dei regali più graditi ma di quelli che vengono normalmente fatti. Quindi non si sa se ricevere il classico profumo o dopobarba, piuttosto che un libro, inaspettatamente al quarto posto, sia poi apprezzato da chi lo riceve.