Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime della mafia

Anche Gela si appresta a celebrare la “XX Giornata della Memoria e dell’Impegno” in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Per l’occasione, infatti, è stato organizzato un convegno-dibattito promosso da “Libera, nomi e numeri contro le mafie” presieduto da Giuseppe Spata. “È necessario – ha affermato Spata – rinnovare il senso dell’impegno e ricordare i semplici cittadini, magistrati, giornalisti, uomini delle Forze dell’Ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo per aver compiuto il proprio dovere con coerenza e rigore. “Raccogliere oggi le testimonianza – ha aggiunto don Luigi Petralia, parroco della Chiesa Santa Lucia – significa mantenere alta l’attenzione sul fenomeno mafioso e discutere sul senso dell’impegno perché si possa continuare a sostenere con forza l’azione incisiva della Magistratura e delle Forze dell’Ordine sul nostro territorio”. “Bisogna ribadire con forza – ha poi affermato il Sindaco Angelo Fasulo – l’impegno delle istituzioni e dei cittadini per la legalità e la democrazia contro ogni forma di criminalità che sul territorio si manifesta in molteplici aspetti”. La XX Giornata della Memoria e dell’Impegno, patrocinata dal Comune di Gela e promossa dall’antiracket “Gaetano Giordano” e dalle associazioni “Centro di Cultura Salvatore Zuppardo”, “Agesci Gela 5”, “Avviso Pubblico” e “Associazione Bellezza & Legalità”, si svolgerà sabato 21 marzo, alle 19:30, nei locali della Parrocchia Santa Lucia. 

Articoli correlati