Giornata della memoria: riflessione sui “genocidi dimenticati” alla Mattei

In occasione della Giornata della Memoria, l’Istituto Comprensivo “Gela e Butera” , Scuola Secondaria di I grado “E. Mattei” di Gela,  propone un percorso di riflessione sui cosiddetti “genocidi dimenticati”. L’Istituto retto da dirigente scolastico Agata Gueli, ha proposto agli alunni un lavoro di ricerca che, attraverso immagini, disegni, foto e altre forme di espressione, potessero mettere in evidenza i genocidi meno conosciuti (come quello degli armeni). «Indubbiamente – ha detto il dirigente – la deportazione del popolo ebraico non può e non deve essere dimenticata ma, purtroppo, non è l’unico genocidio della storia dell’umanità. Se si considera valida la definizione dell’Onu secondo cui “costituiscono genocidio gli atti commessi con l’intenzione di distruggere , in tutto o in parte, un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso”, è forse giusto, allora, ricordare le vittime di tanti altri genocidi che sono stati dimenticati, rimossi. Compreso il genocidio in atto, perpetrato ai danni di tanti, troppi bambini e ragazzi provenienti da realtà lontane e in gravi difficoltà che, disperatamente, cercano di giungere presso i nostri territori». Mercoledì 27 gennaio, inoltre, gli alunni della Mattei assisteranno al bellissimo film di Louis Malle “Arrivederci ragazzi”. Dopo la proiezione, i ragazzi compileranno una scheda critica sul film, ispirato ad un ricordo di scuola dello stesso regista francese.