Giovane magistrato si getta sotto un treno. Avrebbe preso servizio ad Enna

Aveva vinto il concorso in magistratura ed era stata assegnata alla Procura di Enna, Tiziana Nalotto, ma proprio domenica ha deciso di farla finita. Bella e giovane, 35 anni, il magistrato padovano  ha aspettato che arrivasse il treno Freccia Argento- Venezia- Roma, partito poco prima, e quando il vagone era a pochi metri si è buttata sui binari. E’ morta così, travolta dal convoglio.  Il macchinista ai comandi del treno, passando all’altezza del ponte sul Bacchiglione ha sentito un botto e ha rallentato, ma solo più tardi ha scoperto che si trattava del corpo di una donna. C’è voluto diverso tempo perché gli uomini della polizia ferroviaria lo trovassero, dato che nello schianto era finito in un fossato di fianco alla ferrovia. Tiziana, avrebbe festeggiato 35 anni, sabato prossimo, ma c’era in lei una sofferenza profonda e intima. Sposata da poco, con un ragazzo siciliano,  aveva descritto in un diario il dolore per la perdita prematura di un figlio.(nella foto è la seconda a destra, la prima è il sindavo di Rovolon, Sinigaglia)

 

 

 

 

 

Articoli correlati