Il giovane salesiano gelese Don Rocco Tasca in missione a Manouba

C’è anche il giovane chierico gelese Don Rocco Tasca, in missione a Manouba (una casa della Tunisia), dove oltre ai confratelli salesiani, vi più di 1000 ragazzi. Qui i missionari non annunciamo il Vangelo in modo diretto ma, seguendo le indicazioni del Magistero, camminano accanto al popolo musulmano condividendo con esso l’istruzione e la crescita dei più piccoli. Non ci sono celebrazioni, catechesi, annunci, prediche, ma solo la testimonianza di una vita donata per il bene dei più piccoli e per il servizio educativo attraverso il sistema preventivo di don Bosco.

I salesiani, gli animatori e tutti i ragazzi di Gela rimarranno accanto al loro don Rocco.
“Buona missione sotto lo sguardo di don Bosco e la protezione dell’Ausiliatrice” hanno augurato a don Rocco.

I missionari con l’educazione e la formazione aiuteranno le nuove generazioni a costruire un futuro sereno, nella pace e nella dignità della vita, superando le sfide che oggi la Tunisia ha davanti. I salesiani a Manuoba affiancheranno all’educazione scolastica anche la formazione professionale.