Giovani democratici su rischio sismico: il comune di Gela approfitti dei fondi per scuole e edifici pubblici

Il Comune di Gela non si faccia sfuggire l’opportunità di intervenire sulle scuole e edifici pubblici con i fondi messi a disposizione dal Governo e Unione Europea per le zone sismiche siciliane. Questo quanto sottolineato dai Giovani Democratici di Gela, che esprimono profonda vicinanza ai cittadini dell’Isola di Ischia dove l’ultimo sisma ha provocato diversi morti, 39 feriti e 2.600 sfollati. I giovani componenti ricordano pure come negli scorsi mesi siano  stati solidali organizzando una raccolta fondi e di beni di prima necessità destinati ai Comuni del Centro Italia.

“Riteniamo che dei 150 milioni di euro messi a disposizione dei Comuni Siciliani per i prossimi tre anni, il Comune di Gela non possa far sfuggire un’occasione di questo genere come già successo in passato. Ciò comporterà non soltanto un aumento dell’efficienza dei servizi ma sarà assicurato alla città un ambiente più sicuro visto e considerato che secondo quanto riportato dalla mappa del Genio Civile, la città di Gela si classifica nella zona dove “possono verificarsi forti terremoti”.