Giravano con coltello e armi improprie. Arrestati a Gela

Andavano in giro con un coltello e altri oggetti considerati armi improprie. Così gli agenti del Commissariato di Gela hanno denunciato T. I. niscemese di 19 anni residente a Gela, e R. I. nato in Germania, diciottenne residente a Gela. I fatti sono stati accertati in Gela il dieci marzo del 2015, durante il tentativo di controllo di un veicolo Piaggio Liberty con a bordo i due soggetti denunciati. Quel giorno i due accortisi della Volante, si davano alla fuga per le vie cittadine cercando di far perdere le loro tracce. Dopo un breve inseguimento, il conducente del motoveicolo ha perso il controllo del mezzo, facendolo cascare assieme al passeggero. Prontamente raggiunti dalla Volante, i fuggitivi venivano bloccati e a seguito di perquisizione sul posto, venivano rinvenuti celati sotto il sellino del veicolo,  1 coltello,  2 cacciaviti e  2 fasciacollo in pile. Detti arnesi sono stati sequestrati poiché il porto di tali oggetti appariva ingiustificato in relazione alle condizioni di tempo e di luogo. Sospetti avvalorati anche dalla fuga posta in essere dai due giovani, al fine di sottrarsi al controllo di Polizia. I due devono rispondere di concorso del reato di porto ingiustificato di coltello e altri oggetti considerati armi impropri, e dell’accusa di condurre il motoveicolo privo di patente di guida in quanto mai conseguita.

 

Articoli correlati