Giú le mani dal nostro mare. La campagna M5S, arriva a Gela

“Sono sempre più numerosi i permessi di ricerca accordati dal ministero dell’Ambiente alle multinazionali del petrolio – dichiara il Movimento 5 Stelle -in tutti i mari del meridione che consentono l’uso di tecniche sismiche invasive e distruttive che faranno da preludio alle piattaforme petrolifere che occuperanno il nostro mare con la funesta possibilità di devastarlo. Per questo il M5S si opporrà con forza affinché questo non avvenga. Il futuro dell’energia è altrove, investire ancora nell’energia fossile è un errore storico, culturale, economico e ambientale”. Quest’anno la campagna avrà 22 tappe in quattro regioni italiane (Sicilia, Calabria, Puglia e Basilicata). In Sicilia:Licata(8 agosto),Gela e Agrigento (9 agosto).

 

Articoli correlati

Tagged with: