Giudice vicino ai lavoratori della ex Remosa: andremo “oltre” per voi e per tutti i disoccupati

È vicino ai lavoratori della Ex Remosa il segretario della Cgil Ignazio Giudice. In mobilità dal 2013, i lavoratori dell’azienda sarda sono anche in scadenza degli ammortizzatori sociali. I quattro ex dipendenti hanno scritto una lettera alle istituzioni, preoccupati per il loro futuro. Anche essi fanno parte dei lavoratori dell’indotto per cui i sindacati si stanno battendo per avere una accelezione della cantierizzazione prevista nell’accordo con Eni. E al sindacalista si sono rivolti  i dipendenti della ex Remosa, il cui portavoce è Alberto Monachella. “Oggi  – ha affermato Giudice – ho ricevuto una lettera vera di quelle che contribuisce a rendere ancora più intenso l’impegno quotidiano a favore delle lavoratrici, dei lavoratori,  e di chi indica al sindacato una accelerazione da dare per rivendicare risposte concrete dalle imprese presenti nell’indotto Eni, quelle che oggi hanno resistito alla crisi degli ultimi 10 anni, ed all’Eni che dovrebbe smettere di fare il bello e il cattivo tempo. Sì sono con loro, quei lavoratori che ti chiedono ancora più presenza per iniziare una vertenza e concluderla. Andremo oltre per voi e per le tante donne e uomini disoccupate”

Articoli correlati