Giuliana e Valentina cantano insieme e si scambiano i ruoli. O almeno ci provano.

È successo ieri sera all’Eschilo Lab: l’ex cantante dei Flanders Giuliana Fraglica, e l’ex cantante degli Hyra (diventati poi Lorre) Valentina Cassarino hanno regalato una serata di musica in cui, tra un pezzo e l’altro, hanno giocato a scambiarsi i ruoli, cantando l’una il repertorio dell’altra. Ad accompagnarle una band composta da Enrico Romano alla chitarra, Andrea Insulla alla batteria e Marco Giudice al basso.

Uno spettacolo portato avanti con spirito e autoironia senza prendersi troppo sul serio, viste le notevoli differenze stilistiche e vocali tra le due cantanti. Cupa e graffiante è la voce di Valentina, con la sua inconfondibile impronta rock-grunge alla Linda Perry. Più morbida e frizzantina la voce di Giuliana, come frizzante è il suo modo di muoversi sul palco con la sua classica “annacata di gambe.”

Momento clu della serata è stato lo scambio di inediti: Giuliana si è espressa attraverso “I need to come”, brano scritto a quattro mani nel 2003 da Valentina e Vincenzo “Vizo” Graci, scomparso nel 2006 ma mai dimenticato da amici e cari; Valentina si è invece cimentata in “Behind”, grande successo dance dei Flanders.

Un live che, nonostante si presentasse inizialmente come una sfida, è riuscito comunque a divertire e rallegrare gli spettatori.