LA CURCUMA: SPEZIA DORATA!

curcuma

La Curcuma, spezia d’oro in tutti i sensi, è la protagonista della rubrica Gli Alleati del Benessere di oggi.

Accento Food vi farà scoprire proprietà e benefici di questa preziosa spezia, soprannominata anche lo “zafferano delle Indie” o spezia dorata, per il suo colore intenso. Fresca o in polvere, aggiunta anche a crudo, è utilizzata in cucina e non solo. E’ un ottimo ingrediente per le salse, è utile per decorare i piatti di pesce e persino i dolci, è un rimedio naturale efficace utilizzato in caso di dolori articolari o per alleviare i dolori delle contrazioni addominali.

La curcuma fa parte della stessa famiglia dello zenzero e, proprio come quest’ultimo, è preziosa sia in cucina sia per la salute. Il rizoma della Curcuma Longa ha un gusto aromatico, amarognolo, leggermente piccante e un intenso colore giallo dorato. Diffusa in Asia e Africa, la curcuma è un rimedio usato da secoli nella medicina ayurvedica, oggi recuperata e studiata anche da quella moderna, occidentale, che ha confermato alcune delle sue proprietà riconosciute dalla tradizione. I benefici della curcuma per la salute, vengono forniti da uno dei principi attivi contenuti in essa, la curcumina e si ottengono già consumandola come spezia, meglio se a crudo e associata al pepe nero e a cibi come latte, yogurt, olio, che favoriscono l’assorbimento dei suoi principi attivi. Ricca di vitamina C, ha effetti antinfiammatori e antiossidanti, oltre a proteggere fegato e cuore.

UTILIZZI DELLA CURCUMA:

TISANA (Fegato e digestione): La curcuma protegge e migliora la funzionalità del fegato, stimola l’attività della colecisti, facilitando il flusso della bile. Ha quindi effetti benefici sull’intestino pigro e contribuisce a depurare l’organismo dalle tossine. Inoltre favorisce la digestione: provate con una tazza di tisana dopo pasto preparata con un cucchiaino di curcuma in polvere, un cucchiaino di semi di finocchio e uno di radice di tarassaco lasciati per 5 minuti in una tazza di acqua bollente. Poi filtrate e bevete.

YOGURT (Glicemia e colesterolo): La curcuma contribuisce a migliorare il metabolismo di grassi e zuccheri, aiutando a controllare la glicemia e il colesterolo. Fluidifica il sangue (per questo il suo uso è controindicato per chi è in cura con farmaci anticoagulanti) e migliora la circolazione. Aggiungetene un pizzico ogni giorno sui cibi, anche per aromatizzare lo yogurt!

INFUSO (Raffreddore): La curcuma rinforza il sistema immunitario e aiuta a combattere influenza e raffreddore. Fate un infuso con un cucchiaino di curcuma, un pizzico di pepe nero e una fettina di zenzero fresco in una tazza di acqua bollente; dopo 10 minuti filtrate e bevete, dolcificando con miele. Bevete soltanto una o massimo due tazze al giorno di questo infuso.

CONDIMENTO (Antiossidante): La curcuma aiuta a prevenire le malattie degenerative. Potete preparare in casa un olio aromatizzato utilizzando 2 cucchiai di curcuma in 300 ml di olio d’oliva. Coprite e lasciate macerare per una settimana, agitando una volta al giorno, poi versate l’olio in un’altra bottiglia lasciando la polvere sul fondo.

CURIOSITA’: IL GOLDEN MILK!

Golden milk

Il latte d’oro è una bevanda dalle antiche origini indiane che recentemente si è diffusa ovunque. Consigliata dai maestri Yoga per le sue proprietà che migliorano l’elasticità articolare. Questa bevanda garantisce tutti i vantaggi che la curcuma regala alla nostra salute. Preparatelo così: Prima di tutto preparate la base (pasta di curcuma). Mettete in un pentolino 50 g. di curcuma in polvere, una punta di cucchiaino di pepe nero, 150 ml di acqua e cuocete a fuoco basso per qualche minuto, finché la preparazione diventa una pasta cremosa. Fatela raffreddare, poi mettetela in un barattolo di vetro ben chiuso e conservatela in frigo. Il Golden Milk si prepara aggiungendo un cucchiaino di pasta di curcuma a una tazza di latte. Prima di berlo potete scaldarlo a fuoco lento e dolcificarlo con un cucchiaino di miele. Potete bere il Golden Milk freddo, perfetto come dissetante bevanda estiva.

REGOLA NUMERO 1: NON ESAGERARE!

La regola numero uno è che con le spezie non bisogna esagerare: un cucchiaino di curcuma in polvere o una tazza di Golden Milk al giorno, è la quantità ideale. Eccedere può causare nausea o disturbi intestinali. Chi soffre di disturbi biliari o epatici di riflusso gastroesofageo o ulcera gastrica, deve prima con il medico prima di usare la curcuma. Anche chi assume farmaci antinfiammatori, anticoagulanti deve fare attenzione, perché la curcuma interagisce con la loro azione.

Articoli correlati