Grande attesa per la Luna di Sangue: dove sarà possibile vedere l’eclissi?

C’è grande attesa per  l’eclissi lunare più lunga del ventunesimo secolo. L’evento, che si verificherà il 27 luglio prossimo, sarà  visibile anche dall’Italia, a differenza dell’eclissi totale di gennaio.

Proprio in quella sera il nostro  unico satellite naturale tornerà ad oscurarsi quest’estate: il fenomeno durerà un’ora e 46 minuti. La Luna tinta di rosso (anche detta Blood Moon, “Luna di Sangue”) sarà accompagnata nel suo splendore da Marte, che in quella stessa notte sarà estremamente visibile.

A che ora è e come vederla? La totalità dell’evento si svolgerà dalle 19.13 alle 02.31, ma sarà dalle 21.30 alle 23.14 che potremo osservare l’eclissi vera e propria. Quest’ultima è il risultato dell’allineamento tra il Sole, la Terra e la Luna in quest’ordine . Si può verificare solo quando c’è la luna piena e non ha bisogno di protezioni per essere guardata.

E proprio in occasione dell’eclissi lunare del 27 luglio dalle 20.30 alle 00.30 a Catania, in piazza Europa, avrà luogo un evento pubblico organizzato dal Gruppo Astrofili Catanesi, in collaborazione con l’Inaf (Istituto nazionale di astrofisica – Osservatorio astrofisico di Catania): osservazione ai telescopi dell’eclisse lunare e dei pianeti (in particolare Marte, in questo periodo molto vicino alla Terra) e proiezione in diretta con speciale videocamera applicata a un telescopio. Saranno a disposizione del pubblico, per spiegazioni e chiarimenti, due astronomi dell’Inaf.

A Palermo il Planetario di Villa Filippina si prepara a presentare uno degli eventi astronomici più attesi e importanti del 2018: partire dalle 20, fino a oltre alla mezzanotte, sul cielo di Palermo sarà possibile osservare il nostro satellite, fin dal suo sorgere, oscurato lentamente dall’ombra della Terra