Continua il grande caldo: ecco i consigli della Protezione Civile

Continua il grande caldo nella nostra cittá:, con un tasso di umidità che supera il 50%. Le alte temperature, continueranno a farsi sentire anche nei prossimi giorni. Ecco i consigli elargiti dalla Protezione Civile, per ridurre i rischi sulla salute, Le categorie più vulnerabili sono anziani, bambini o chi soffre di particolari patologie, ma con possibili effetti negativi anche per le persone sane. Nell’ambito della campagna nazionale “Aumenta il caldo e la prevenzione”, la Pubblica Assistenza Procivis, consiglia di prendere alcune precauzioni volte ad evitare effetti negativi sulla salute delle persone: non uscire tra le ore 11:00 e le 18:00, vestire con abiti leggeri (cotone o lino), in auto usare le tendine parasole, bere molta acqua anche in assenza dello stimolo della sete, fare spuntini leggeri a base di frutta e verdura durante la giornata, evitare alcolici, schermare le finestre esposte al sole, rimanere ad una temperatura compresa tra i 24 ed i 26°C, usare ventilatori senza dirigerli direttamente sulla persona, aerare i locali nelle ore meno calde e rinfrescarsi spesso con una doccia. Più esposte ai pericoli del caldo sono le persone anziane, in particolare quelle che soffrono di malattie cardiovascolari o respiratorie croniche, ipertensione, insufficienza renale cronica e malattie neurologiche e quelle non autosufficienti. Particolare attenzione va rivolta ai neonati e ai bambini: per la ridotta superficie corporea e la mancanza di una completa autosufficienza, possono essere esposti al rischio di un aumento eccessivo della temperatura e a disidratazione. Sono soggetti vulnerabili anche gli ipertesi e i cardiopatici, ma anche le persone sane. Allo scopo di dare consigli utili alla popolazione, la Pubblica Assistenza Procivis è ha disposizione della collettività  per maggiori dettagli sulle misure preventive da mettere in campo in caso di ondata di calore .

Articoli correlati