Greco: “Lontano da chi antepone i propri interessi, a quelli della città”

 

L’avvocato Lucio Greco rinuncia definitivamente alle primarie e correrà da solo ala elezione a sindaco di Gela. In una nota inviateci, Greco asserisce che la città sta attraversando un periodo difficile che necessita di programmi condivisi e non di ambizioni personali. “Avevo – scrive – manifestato la speranza che i moderati, di fronte al disastro in cui versa la città, non potevano distinguersi per questioni di potere o di candidature. Purtroppo, nel corso degli incontri con gli altri candidati e i loro rappresentanti politici, ho dovuto constatare che nessuna di queste condizioni veniva rispettata. Non solo da parte di qualche candidato non è venuta mai fuori una sola parola sul programma, non solo non esisteva nessuna gara di idee e di proposte, ma addirittura ho dovuto assistere ad una furibonda lite tra due candidati, fatto, quest’ultimo, che non lasciava presagire nulla di buono per il futuro della coalizione”. 

Greco si riferisce ad alcuni componenti dell’area moderata. “Non voglio fare di tutta l’erba un fascio; so bene che rimane nell’area moderata una parte sana e responsabile. Con loro voglio continuare a dialogare e con loro sono disposto a confrontarmi e non con chi non esita a criticarmi in tutte le sedi o con chi antepone i propri interessi personali agli interessi della città”. 

 

Articoli correlati