Greco: mettere fine allo “scandalo” dei rifiuti, a repentaglio la nostra salute

La città è invasa da rifiuti in ogni angolo, sia al centro che in periferia. Marciapiedi pieni di sacchi di immondizia di tutti i tipi che costringono a camminare tra le auto che passano. Insomma dopo la bocciatura del Pef, che avrebbe potuto programmare un nuovo servizio di raccolta differenziata, la città è divenuta una discarica a cielo aperto. Sulla questione è intervenuto anche il  fondatore di Un’altra Gela, avv. Lucio Greco.

“Giunta e la Tekra stanno giocando, a detta di alcuni politici, una carta disperata, cinica e così spregiudicata da mettere a repentaglio la salute dei cittadini.

Non si spiegherebbe diversamente la scelta di lasciare la città invasa dalla spazzatura con il rischio, se non la certezza, di causare una vera e propria emergenza sanitaria.”

 

“Il Consiglio comunale, invece, come vuole agire per mettere la parola fine a questo scandalo?”

Qualcuno deve necessariamente e urgentemente intervenire”