Guardie zoofile in città per controlli su microchip e maltrattamento cani. Presto un corso della Lida

Sono intervenute a Gela le guardie zoofile di San Cataldo per punire con sanzioni cittadini che hanno maltrattato i cani. Questo quanto affermato dal portavoce della Lida (Lega italiano per i diritti degli animali)  Max Greco, che ha sottolineato come siano stati avviati controlli anche per accertare la presenza di microchip sui cani  presenti nelle vie cittadine al seguito dei proprietari. “Presto a Gela – ha affermato Max Greco – sarà avviato un corso per la formazione di Guardie zoofile organizzato dalla Lida Gela.  Il corpo potrà operare in appoggio alle Forze dell’Ordine con una apposita convenzione  da stipulare con il Comune. La Guardia zoofila è nominata dalla Prefettura di appartenenza ed è a tutti gli effetti un pubblico ufficiale . Saranno diversi i settori dedicati”.  Per informazioni rivolgersi al gruppo lidagela  o tramite email  lidagela@libero.it  o sulla pagina  Lidagela onlus