Ha tentato di derubare tre giovani gelesi. Arrestato

Si è reso responsabile di una tentata rapina nei confronti di tre giovani gelesi. Per tale motivo la scorsa notte gli agenti del Commissariato di Gela hanno arrestato Guido Legname di 25 anni colto in flagranza di reato. In particolare alle  01:30 circa , gli agenti hanno avuto notizia  di un soggetto di corporatura robusta, pantaloni rossi e giubbotto blu, a bordo di un ciclomotore Piaggio Liberty bianco, che si era appena reso responsabile della sottrazione di denaro e di un telefono cellulare ad un ragazzo,  e che successivamente si era dileguato a bordo del predetto ciclomotore. 
Gli agenti hanno individuato l’autore del reato all’1:40 circa a Macchitella all’altezza di un panificio, intendo a parlare con un giovane, e  dopo una precipitosa fuga,  è stato arrestato. Da un colloquio effettuato con il giovane prima visto parlare con Legname, gli agenti hanno appreso che questi era con due suoi amici, nel quartiere Macchitella a bordo  di un’ autovettura, intenti a chiacchierare quando improvvisamente Legname si è avvicinato a loro per  chiedere dei soldi, dietro minaccia. “Quantu sordi aviti?, meglio per voi che parlate chiaro altrimenti la cosa finisce male”. Questo si sono visti dire dal Legname, e trattandosi di un soggetto con precedenti specifici, uno dei giovani ha risposto di non avere con sé contante , l’altro ha riferito  di avere circaquindici euro, e lui invece aveva detto di avere al seguito solo la Carta Bancomat. A questo punto, il Legname lo ha obbligato  a seguirlo aprendo la portiera dell’ auto,  per prelevare immediatamente la somma di cinquanta euro poiché gli servivano subito. Un intento criminale che è stato subito interrotto dall’ arrivo della Volante e dalla conseguente fuga del reo.
Gli agenti hanno sequestrato in prossimità del panificio il ciclomotore Piaggio Liberty di colore Bianco che usava  Guido Legname, ma che risultava essere rubato in dato 27 novembre. 
 

Articoli correlati