Hanno tentato di derubare un bar, con slot, a Niscemi. Arrestati tre pregiudicati catanesi

Nella notte scorsa gli uomini del Commissariato di P.S. di Niscemi, hanno arrestato tre pregiudicati  di origini catanese per furto aggravato ai danni di un bar. Si tratta di Cannavò  Francesco, classe 1959, Fazio Marcello, classe 1964, commerciante, Naceto Sebastiano, classe 1966. In particolare, nella nottecorsai poliziotti della volante niscemese sono intervenuti presso un bar  di  viale Mario Gori, in quanto erano stati segnalati dei rumori sospetti provenienti dall’interno,  sebbene quel locale fosse stato ormai chiuso da alcune ore. I rumori provenivano precisamente da una finestra posta nella parte posteriore del locale, dove gli agenti  hanno notato il taglio netto e regolare alla rete metallica in modo tale da consentire l’agevole passaggio di una persona. Nel frattempo é intervenuta  prontamente anche una Pattuglia di CC. in modo tale da precludere agli autori ogni via di fuga. Gli operatori, congiuntamente, hanno effettuato una accurata ispezione dei luoghi. Destava sospetto una autovettura, una Lancia Y con un soggetto sdraiato lungo il sedile, per dissimulare la sua sagomail quale veniva sottoposto a controllo. All’interno dell’auto sono stati trovati  una cesoia di grosse dimensioni ed una torcia.  All’interno del locale venivano trovati,sparsi oggetti atti allo scasso come tronchesi, palanchini, chiavi meccaniche e cacciavite utilizzati, sia per fare accesso nel locale, ovvero per tagliare la rete metallica, nonché per forzare il registratore di cassa e probabilmente anche per tentare lo scasso delle numerose macchinette da gioco tipo Slot, ivi installate, e recuperare gli incassi delle giocate. Sono state anche trovate  delle monete all’interno di un sacchetto, asportate dai malviventi dal registratore di cassa. Nel corso della perquisizione uno dei soggetti é stato trovato in possesso della  la somma di euro 185.00 suddivisa in banconote di vario taglio.  I tre soggetti arrestati hanno giustificato il loro reato con l’effetto della crisi che li aveva portati a perdere il lavoro. 

Articoli correlati

Tagged with: