I capi salvavita nelle giornate di pioggia

La pioggia è una vera scocciatura: sarà pure bella quando siamo in casa, ma se dobbiamo uscire si trasforma in un incubo e la risposta alla domanda che ci facciamo più spesso diventa ancora più complicata: come vestirsi quando piove?
La priorità è sicuramente stare all’asciutto, ma sarebbe bello poter essere carine anche nei giorni in cui il meteo fa i capricci.
Unire praticità e moda non è mai facile, ma abbiamo scovato alcuni vestiti ed accessori a prova di intemperie!

IL TRENCH
Un grande classico: il trench. Il nome trench coat letteralmente significa “cappotto da trincea”, ma il trench è un capo intramontabile che possiamo sfoggiare ogni primavera. E si sposa benissimo con la pioggia! È abbastanza lungo, solitamente ha una cintura che segna il punto vita e dona un’aria vagamente british che fa perfetto pendant con il cielo grigio.


MAGLIE ADATTE ALLA PIOGGIA
Se ami i maglioni, andrà bene qualsiasi modello, purché caldo. L’ideale sarebbe vestirsi a cipolla: camicia o maglietta a maniche lunghe, golfino o cardigan, pratico da togliere in ufficio, se fa troppo caldo

I JEANS
I jeans sono il capo più comodo da indossare quando piove
I meno indicati in caso di pioggia sono i jeans a zampa di elefante, sebbene siano tornati di gran moda nell’ultimo periodo. Molto meglio i mom jeans o i girlfriend jeans che sono a vita alta e non troppo lunghi (per chi non sapesse la differenza tra questi modelli, ne abbiamo parlato in un post!). Anche gli skinny sono perfetti perché possono essere infilati dentro gli stivali!

NON PUOI FARE A MENO DELLA GONNA?
Non sceglierla troppo ampia: potrebbe non stare sotto l’ombrello! E nemmeno di un tessuto troppo leggero: di solito quando piove, tira anche un po’ di vento, che potrebbe alzarla, dandoti qualche problema.

GLI STIVALI DI GOMMA
Un’altra certezza del dress code da pioggia: gli stivali di gomma. Non saranno super fashion, ma garantiscono piedi asciuttissimi. I più famosi? Gli Hunter boots, sdoganati da Kate Moss nel 2005 durante il Glastonbury Festival. Sono stivali così iconici, da far parte delle scarpe più famose di sempre.
Gli stivali in gomma sono perfetti per la pioggia, ma un po’ meno per stare al chiuso. Se si indossano per andare al lavoro, potrebbe essere un’idea usarli per il tragitto e poi cambiari una volta arrivate a destinazione con un paio di scarpe più adatte.


LO ZAINETTO
Come dicevamo prima, mai come quando piove è importante avere le mani libere di tenere/aprire/chiudere l’ombrello. Oltre alla borsa a tracolla, lo zainetto è molto comodo e più salutare per la schiena, dato che permette di dividere il peso equamente su entrambe le spalle.

LA BORSA A TRACOLLA
La pelle con l’acqua si rovina, la stoffa neanche a dirlo. Anche la borsa quando piove è bene che sia impermeabile, anche perché è uno degli accessori più esposti alla pioggia. Le borse di plastica o in pelle sintetica quindi sono le migliori, preferibilmente a tracolla in modo da avere le mani libere per l’ombrello.


IL CAPPELLO
Quando la pioggia non è forte, ma l’umidità è tanta, il cappello è ciò che ci vuole. Quelli a tesa larga sono perfetti perché, oltre alla testa, riparano anche il viso. Un altro vantaggio dei cappelli? Nascondono i capelli, nel caso la pioggia li abbia resi crespi e disordinati e salvaguardano la piega.

L’OMBRELLO FASHION
Prima ancora di decidere come vestirsi quando piove, è necessario tirare fuori un ombrello. Dato che è impossibile farne a meno, perché non giocare con stampe divertenti e fantasie colorate? Almeno si rallegra la giornata uggiosa!