I fondi raccolti per Graziano aiuteranno altre persone malate

Graziano non ce l’ha fatta, ma continuerà a vivere nella speranza di aiutare altre persone in difficoltà. È questo il messaggio della famiglia Biundo che in mattinata ha incontrato la stampa per comunicare alla città le donazioni effettuate dalla raccolta fondi destinata al ventiseienne stroncato lo scorso 24 febbraio da un tumore alla testa.

Trentottomila e settecento euro, è questa la somma che Gela era riuscita a raccogliere per permettere a Graziano di volare in America e sottoporsi così a un delicato intervento chirurgico che avrebbe potuto salvarlo. Per lui si erano mobilitati subito gli amici e diversi artisti della città con appelli e spettacoli volti a promuovere la beneficenza, ma la generosità dimostrata da Gela e non solo adesso servirà ad aiutare altre persone in difficoltà. Nello specifico, sono stati devoluti ventiduemila euro alla famiglia del piccolo Federico Salemi, un bambino di Augusta di quattro anni e mezzo colpito da una malattia degenerativa che, se non curata, potrebbe costringerlo alla sedia a rotelle e al catetere permanente. L’unica possibilità di salvezza è un’operazione a New York di centosettantamila euro. Diecimila euro, invece, sono stati donati alla giovanissima Aurora, sedicenne gelese colpita dalla leucemia, affinché possa continuare le cure a Monza dove è attualmente ricoverata. “Ringraziamo tutti i gelesi – hanno affermato Ivano Sortino e Giusy Biundo – grazie a tutti per la sensibilità dimostrata. I fondi raccolti adesso serviranno ad aiutare altre persone che ne hanno bisogno, nella speranza di poter salvare altre vite. Graziano, purtroppo, non ce l’ha fatta, ma continuerà a vivere attraverso altri”. Ricevuto, intanto, pochi giorni fa il bonifico di cento euro del noto stilista Alviero Martini. La restante somma che era stata raccolta per Graziano verrà devoluta all’ospedale “Vittorio Emanuele” di Gela per l’acquisto di un macchinario da destinare o al reparto di pediatria o a quello di oncologia. La famiglia Biundo, inoltre, ha provveduto anche a donare alla Croce Rossa la sedia a rotelle, l’asta, il lettino e tutto ciò che era servito a Graziano durante la malattia.

 

(Nella foto: Giusy Biundo; Francesco Salemi e Barbara Lo Piano, genitori di Federico; Angela Baccano, nonna di Aurora; Ivano Sortino)