I più piccoli in campo per “Crescere nella cultura della legalità”

“Crescere nella cultura della legalità”, è stato questo il titolo del progetto organizzato dal IV circolo di Gela, l’istituto “Luigi Capuana”, diretto dalla Preside Concetta Mongelli in collaborazione con l’associazione antiracket “Gaetano Giordano”. L’iniziativa ha avuto lo scopo di insegnare ai più piccoli il rispetto delle regole attraverso il gioco promuovendo la legalità. “I nostri studenti sono sempre stati abituati a imparare divertendosi – ha affermato la dirigente – è importante che conoscano le norme già da piccoli perché è in tenera età che si costruiscono le basi di una buona formazione. I nostri alunni hanno letto la Costituzione italiana, conoscono i loro diritti e doveri e si impegnano a rispettarli già fra i banchi di scuola”. Per l’occasione i bambini hanno preso parte a una partita di calcio, un’attività che stimola la socialità e aiuta a capire il rispetto reciproco, evitando di prevalere sugli altri e collaborando per vincere. A giocare sono stati gli alunni delle quinte classi che sono scesi in campo, presso la struttura del Real Gela, per far vincere la legalità.