I rifiuti siciliani, in Austria e Germania

La Tari é aumentata iin modo esponenziale e le città  siciliane sono sommerse dai rifiuti.  Ormai il dato certo é che i rifiuti dell’isola, per evitare l’effetto Campania, prenderanno la via della Germania e del’Austria, vista ´impossibilità di  utilizzare le discariche della Sicilia. Il governo nazionale ha autorizzato il presidente della regione, Rosario Crocetta, a procedere in questo senso. Il nodo principale resta però la racconta differenziata, ferma al 10%. Si ipotizza una tassa sull’indifferenziata per spronare le amministrazioni comunali. E si riaffaccia anche l’idea di mini-termovalorizzatori.

Articoli correlati