I Valori dell’Unità d’Italia in un convegno all’istituto L. Sturzo di Gela. Presenti le istituzioni

“I Valori l’Unità d’Italia e la Costituzione: Istituzioni e società civile”. Questo il titolo del convegno che si è svolto il 17 marzo scorso, presso l’IIS “L. Sturzo” di Gela, retto dal Dirigente Scolastico prof. Grazio di Bartolo. Organizzato dai docenti del settore turistico, l’incontro si è svolto proprio nel giorno in cui si celebrava la festa dell’Unità d’Italia, la Costituzione, l’Inno e la Bandiera. Il convegno ha visto la partecipazione delle istituzioni e ha avuto come relatori il Capo di Gabinetto della Prefettura di Caltanissetta, dott.ssa Elisa Borbone, i magistrati del tribunale di  Gela, il dott. Lirio Conti e la dott.ssa Silvana Passanisi, il sindaco del Comune di Gela, ing. Domenico Messinese e il Cav. Renzo Caponetti, presidente dell’Associazione Antiracket e Antiusura di Gela. Alla cerimonia hanno anche preso parte il maggiore Valerio Marra, comandante dei Carabinieri di Gela, il dott. Massimo De Vivo, comandante della GdF di Gela, il dott. Francesco Marino, dirigente del Commisariato di Gela e, per il Vescovo di Piazza Armerina, il mons. Bongiovanni. Interessanti e molto partecipati gli interventi degli studenti delle classi del triennio coinvolte. Alla fine della cerimonia sono state consegnate agli intervenuti delle targhe in ricordo dell’evento con incisa la frase di Valerio Onida sulla Costituzione: “I principi costituzionali non solo sono una eredità del passato, sono patrimonio prezioso, del quale ciascuno di noi ha il dovere di avere cura per salvaguardarlo e svilupparlo. L’attuazione della Costituzione, sotto questo riguardo, non è una impresa a tempo: è un compito permanente”

 

Articoli correlati