Il Carnevale a Gela si farà, un plauso ad associazioni e scuole

Gela avrà il suo Carnevale. È stato presentato stamattina il calendario degli appuntamenti resi possibili grazie all’impegno delle associazioni e delle scuole della città, che hanno affiancato l’amministrazione comunale nell’organizzazione di questi quattro giorni. A spiccare quest’anno è stata la solidarietà, il donarsi agli altri.

Da qui il titolo “Arlecchino”, non per questioni culturali, essendo questa una maschera estranea alle nostre tradizioni, ma per motivi sociali, assunto cioè come simbolo di generosità ricevuta nel decorare il proprio costume e la propria maschera di carnevale.

“Chilhadettochenonsifa”, questo l’hashtag scelto dai ragazzi proprio per sottolineare la volontà di dare ai bambini, ma anche ai grandi qualche giorno di divertimento e spensieratezza. Ciò che verrà risparmiato verrà investito in servizi da destinare ai disabili nelle scuole della città. Spazio anche all’integrazione con la partecipazione dei ragazzi dello Sprar.

Si inizierà sabato 25 febbraio nel centro storico e si proseguirà con varie manifestazioni a Macchitella e al Palacossiga, per concludere martedì 28 in piazza con la sfilata in maschera, le esibizioni artistiche, musica e spettacolo.

Il calendario è stato presentato stamattina dagli assessori Rocco D’Arma e Licia Abela, che hanno fortemente ringraziato associazioni e ragazzi per quanto fatto.