Il cibo come terapia adiuvante nel paziente oncologico: convegno al ‘Vittorio Emanuele’

“Cibo come terapia adiuvante nel paziente oncologico”. È questo il titolo di un convegno in programma presso l’auditorium dell’ospedale ‘Vittorio Emanuele’ di Gela.

Diversi i professionisti che relazioneranno su un argomento importante e delicato allo stesso tempo. Tra questi, la dottoressa Eleonora Taibi, dell’Unità Operativa Complessa Oncologia di Gela, che approfondirà il tema dell’accoglienza dei bisogni nutrizionali; il professor Massimo Bonucci, docente di oncologia integrata presso l’Università di Chieti, che relazionerà sull’alimentazione come farmaco ancillare; il dottor Armando D’Orta, biologo nutrizionista, che tratterà l’approccio alimentare per tipologia di tumore e il dottor Andrea Del Buono, specialista in Medicina preventiva dei lavoratori ed esperto di nutrigenomica e farmacogenomica, che parlerà del ruolo dell’alimentazione contro la malnutrizione nei pazienti oncologici.

Modererà il dottor Roberto Valenza, direttore dell’Unità Operativa Complessa Oncologia dell’ospedale ‘Vittorio Emanuele’ di Gela. A introdurre i lavori Angela Lo Bello, presidente dell’associazione FARC&C (Fondere Assistenza Ricerca Cancro & Cultura) e la dottoressa Giuseppina Cardillo, biologa nutrizionista, specialista in biochimica clinica. L’appuntamento è per sabato 13 ottobre, alle 9:00. Seguiranno la presentazione di alcuni casi clinici con esempi pratici e la tavola rotonda con tutti i relatori.