Il conto deposito si conferma il miglior investimento del momento

Articolo con contenuti a carattere promozionale

Nonostante i rendimenti sano in forte calo, rispetto ai picchi di qualche anno fa, il conto deposito continua ad essere uno degli strumenti di investimento preferiti dagli italiani. Secondo uno studio realizzato dall’Osservatorio di ConfrontaConti e diffuso in questi giorni risulta che il conto deposito è lo strumento preferito da chi ha più di 50 anni per investire i propri soldi. 

Questa tendenza denota una forte insicurezza. Le persone, spaventate dagli eccessi della borsa e dei mercati finanziari (per non parlare di quanto successo, ultimamente, con le obbligazioni delle banche) preferisce investire i propri risparmi in una soluzione a rischio zero. 

Non a caso, proseguendo con l’analisi dei dati dello studio in questione, si evince che un numero sempre maggiore di persone preferisce rinunciare ad un tasso più alto pur di non vincolare i propri risparmi. Insomma, da un lato c’è la volontà di far fruttare il capitale a disposizione, dall’altra vi è l’esigenza di avere i propri soldi a disposizione per far fronte alle varie esigenze che si possono presentare.

Per quanto riguarda gli importi dei conti deposito possiamo dire, invece, che la media depositata da chi ha più di 55 anni di età è pari a poco più di 41 mila euro. Un dato in crescita del 10% circa rispetto a quello di un paio di anni fa, segno che, almeno sopra una certa età, si ricomincia a risparmiare.

Conto deposito: è davvero la migliore soluzione?

Ovviamente molti si chiedono se, alla luce degli attuali rendimenti, il conto deposito sia ancora la scelta migliore o sia più opportuno optare per altri strumenti di investimento. Quello che appare certo,a momento, è che la preferenza degli italiani per questi conti online sia dovuta, principalmente, all’aspetto sicurezza più che al rendimento in se per se.

Bisogna considerare, infatti, che oggi molto difficilmente un conto deposito non vincolato riesce ad offrire un tasso di interesse lordo superiore all’1,5%. Per quelli vincolati, invece, si può arrivare anche al 2,5%. Il tutto è molto lontano dai rendimenti del passato quando si poteva tranquillamente superare il 5% di interesse. D’altronde i tempi sono cambiati, oggi anche i tassi di riferimento imposti dalla anca entrale Europea sono prossimi allo zero e, di conseguenza, tutto si è adeguato.

Volendo rispondere alla domanda in questione possiamo dire che i conti deposito possono essere un’ottima soluzione per chi vuole parcheggiare momentaneamente i propri soldi o per chi non vuole correre alcun rischio operando sui mercati finanziari, specialmente in un periodo molto volatile come quello che stiamo attraversando.

Per approfondire puoi leggere questa guida alla scelta del conto deposito migliore in cui vengono forniti numerosi consigli e comparati i migliori prodotti sul mercato. In alternativa è possibile farsi fare un preventivo presso una delle tante banche online che offrono questi prodotti a condizioni agevolate.