“Il cuore di Gela” per salvare tante vite

Un evento sulle manovre di rianimazione cardiopolmonare. “Il cuore di Gela”, questo il titolo della manifestazione che rientra nel progetto nazionale “Viva”, la settimana di sensibilizzazione dedicata all’arresto cardiaco, ha lo scopo di migliorare la conoscenza e la formazione dei cittadini e degli operatori sanitari riguardo alla rianimazione cardiopolmonare. Un’occasione sociale importante che offre ai cittadini gli strumenti e le conoscenze fondamentali per salvare una vita in qualsiasi momento, scongiurando così qualsiasi pericolo o complicanza che possa portare alla morte improvvisa di chi ci sta accanto, parente o estraneo che sia. “Credo che la divulgazione tra i laici delle manovre di rianimazione cardiopolmonare e dell’uso del defibrillatore possano essere l’unico modo per salvare tante vite – ha affermato Anita Lo Piano, Presidente del Comitato Locale di Gela della Croce Rossa Italiana – ho dedicato anni della mia vita alla formazione, prima di tutto la mia e, da quando sono istruttrice di rianimazione cardiopolmonare con uso del defibrillatore per adulti e bambini, il mio compito primario è stato quello di istruire gli altri. Spero – ha concluso Lo Piano – che in tanti possano venire e vedere di persona quanto siano semplici le manovre per salvare una vita”. L’evento, che si terrà presso i locali del Centro di Formazione IRC Comunità “CRI Gela”, in collaborazione con il Nucleo di Riferimento Regionale Siciliano di IRC, vedrà diversi istruttori impegnati in sessioni didattiche interattive. L’appuntamento è per sabato 18 ottobre, dalle 15:00 alle 19:00.
Una partecipazione gratuita per non pagare il prezzo più alto: la vita.