Il fenomeno della dispersione scolastica al centro di un incontro alla ‘Romagnoli’

Si è tenuta questa mattina, nell’aula magna dell’istituto ‘Ettore Romagnoli’ di Gela, diretto dalla preside Sandra Scicolone, la conferenza di restituzione ufficiale dei dati sulla dispersione e sulla popolazione scolastica di Gela nell’anno 2017/2018.

Dal quadro tracciato, sono emersi numeri sconfortanti in merito alla situazione nelle province di Caltanissetta ed Enna, tra le più colpite dal fenomeno. È qui che si devono fare i conti con la diminuzione di unità scolastiche: quasi centoquaranta alunni nella scuola primaria, più di centosessanta in quella secondaria di primo grado e circa quattrocentotrenta nella secondaria di secondo grado.

A spiegazione di questi numeri la scelta, sempre più diffusa, dei ragazzi di proseguire presso istituti professionali, di arte e mestieri. Nel corso della mattinata sono state illustrate anche le varie attività intraprese per risollevare la situazione e si è aperto anche un dibattito sull’attuale sistema scolastico che, per diversi aspetti, andrebbe ripensato.

Alla conferenza erano presenti il commissario straordinario Rosario Arena, Luca Girardi, dirigente dell’ufficio VI – Ambito territoriale di Caltanissetta ed Enna, Sandra Miccichè, docente OPT presso l’osservatorio Di.Sco di Gela e la preside dell’istituto Sandra Scicolone.