Il Giappone intrappolato negli scatti di Roselena Ramistella

“Faces of Japan”, è questo il titolo della mostra che verrà allestita nel fine settimana a firma della giovane fotografa gelese Roselena Ramistella. Curiosità e attenzione, questi gli elementi motrici di un’arte divenuta poi strada maestra per Roselena, che proprio alla sua città offrirà la prima di un racconto per immagini delle tantissime sfaccettature del Sol levante. Spesso in giro per il mondo ad ammirare mostre fotografiche e a documentarsi con dedizione, è stato con l’esperienza maturata a New York, durante un corso di fotografia, che questa semplice passione è diventata amore incondizionato per la giovane gelese.
L’abbiamo intervistata.

Una mostra a Gela, Roselena. “Face of Japan”, come nasce questo progetto?
“Da sempre sono stata affascinata dalla cultura giapponese, costantemente in bilico tra profonde tradizioni e sfacciata modernità. Da qui la decisione di partire per la terra del Sol levante con l’intento di raccontare il più possibile questa terra, attraverso un mero progetto fotografico di reportage”.
Come sarà articolata la mostra e qual è il messaggio che intende trasmettere con i suoi scatti?
“La mostra sarà articolata in cinque sezioni: People, Places, Portraits, Sleepers e Transports. Cinque punti di vista o forse meglio cinque visioni di luoghi e tempi, ma ancor più di persone, gli straordinari abitanti di questa grande Isola dalla storia millenaria”.
Attualmente, tantissime persone si avvicinano al mondo della fotografia, ma si possono definire tutti fotografi?
“Viviamo in un mondo inondato da milioni di immagini al giorno, di ogni genere. Naturalmente, non tutti sono “fotografi”; al di là della professione, una fotografia dovrebbe sempre raccontare qualcosa. Questa per me è la differenza tra una fotografia e una semplice immagine”.
Unica tappa a Gela per questa esposizione o in programma c’è altro?
“Al momento solo nella mia città e per questo ringrazio di cuore l’Amministrazione Comunale, nella persona dell’assessore Giuseppe Ventura, per aver permesso la realizzazione di questo evento. Non escludo, comunque, la possibilità di far girare la mostra in altre località”.

“Faces of Japan” verrà inaugurata domani, sabato 6 dicembre, alle 19:30 nei locali di Palazzo Tedeschi a Gela e rimarrà aperta al pubblico fino a mezzanotte. Nei prossimi giorni, invece, sarà possibile visitare l’esposizione fotografica dalle 18:00 alle 20:00, fino al prossimo 20 dicembre.