Il Muos di Niscemi rimarrà sotto sequestro

Il Muos di c.da Sughereta a Niscemi, resta sotto sequestro. Lo ha deciso  il Tribunale di Caltagirone che ha rigettato una richiesta di dissequestro presentata dall’avvocatura dello Stato su richiesta del ministero della Difesa. Il giudice del tribunale di Caltagirone Cristino Lo Bue,  ha accolto le richieste di mantenimento dei sigilli chieste dal procuratore di Caltagirone, Giuseppe Verzera, e dell’avvocato Goffredo D’Antona in rappresentanza dall’ associazione antimafia Rita Atria.
 
La richiesta del ministero della Difesa era stata depositata dopo che il Consiglio di giustizia amministrativa di Palermo il 6 maggio scorso ha di fatto chiuso la vicenda sulle autorizzazioni rilasciate dalla Regione, ritenendole legittime.
 
Il Tribunale di Caltagirone ha ritenuto ininfluente la decisione del Cga sul piano penale e invece ancora valide le motivazioni per il sequestro disposto perché il Muos è in un’area ambientale a inedificabilità assoluta.