“Il nostro grido è l’arte”, artisti riuniti per un’installazione di opere da donare alla città

Si è respirata “Arte pura” ieri nel quartiere Macchitella grazie a un gruppo numeroso e variegato di artisti che si sono riuniti per realizzare delle opere da donare alla città. Dalla pittura ai disegni, sono stati tanti i temi trattati in quella che è stata definita “Opera Collettiva 1”. L’iniziativa, organizzata dall’artista gelese Roberto Collodoro e inserita nell’ambito del terzo Meeting del Mediterraneo promosso dal Coordinamento delle Opere, ha voluto mettere in evidenza come la bellezza possa essere alla portata di tutti. Ad aderire all’estemporanea diversi artisti, fra cui il noto pittore Giovanni Iudice, che hanno raffigurato attraverso l’arte la propria visione disincantata della società. Tra le firme che hanno sposato il progetto Corrado Inturri, Emanuele Tuccio, Fortunato Pepe, Marco Claude e Luigi Giocolano; con loro anche i cittadini che, fuori programma, hanno partecipato con la loro creatività. “Il nostro grido è l’arte – hanno detto – doneremo la nostra opera alla città”.