Il papà di Loris, Davide Stival, lavorerà al Comune di Vittoria. Dal carcere l’attacco di Veronica

Lavorerà al Comune di Vittoria Davide Stival, padre del piccolo Loris, il bambino trovato morto lo scorso 29 novembre in un canalone di Santa Croce Camerina. L’uomo, che proprio stamattina ha firmato il contratto alla presenza del Sindaco Giuseppe Nicosia e di Salvatore Troia, responsabile del settore “Risorse umane”, svolgerà attività di ufficio e di autista, in vista anche del suo passato come autotrasportatore. L’impiego, della durata di circa un anno, vedrà Davide Stival impiegato in qualità di “esecutore di servizi amministrativi – categoria B”. Un gesto di grande umanità e solidarietà nei confronti dell’uomo che in questo modo potrà rimanere accanto all’altro figlio. Intanto, Veronica Panarello, madre del piccolo Loris, dal carcere pochi giorni fa ha rivolto al marito un attacco, affermando di aver ricevuto da lui un pugno in occasione dell’ultimo colloquio avvenuto fra i due. Notizia però subito smentita dal legale dell’uomo. Veronica, intanto, ha ripreso a mangiare con più regolarità e a intrattenere momenti di condivisione con le compagne del carcere. Dalla sua parte, adesso, tutta la sua famiglia, anche la sorella che in un primo momento si era allontanata.

Articoli correlati