Il pensiero di don Luigi Sturzo: stamani nell’incontro del Kiwanis al Liceo Eschilo

Riflessione sulla profondità e sull’attualità del poliedrico pensiero di don Luigi Sturzo. Questo il tema della conferenza che si è tenuta stamani presso l’aula magna del liceo classico ‘Eschilo’ di Gela.

Organizzato dai Kiwanis club di Gela e Caltagirone, l’incontro ha visto relazionare diversi professionisti, tra cui Franco D’Urbino, giornalista e scrittore.

Questo incontro si inserisce tra le attività culturali che il kiwanis intende sviluppare in questo anno sociale.

“Don Luigi Sturzo è interprete dell’idea di una politica intesa come l’espressione più alta della carità al servizio del bene comune, dei cittadini, della verità, della libertà e della giustizia,

Sturzo fa appello alla moralità alta cui tutti, uomini politici e semplici cittadini, dovrebbero ispirare i propri comportamenti.” Ha detto nel suo discorso Vincenzo Patti,  luogotenente del governatore che rappresenta la Divisione 5.

Ad aprire il dibattito Giuseppe Pace, presidente del Kiwanis club di Gela, Tania De Francisci, vicepresidente della sezione del club di Caltagirone e il preside Gioacchino Pellitteri per i saluti.

I partecipanti hanno ricevuto in omaggio una copia del volume ‘Appello ai Liberi e Forti’, donato dall’associazione socio-culturale Pegaso per la divulgazione del pensiero di don Luigi Sturzo.