Il piccolo Antonio Battaglia dalla Parodi, mamma Virna: “Lo sosterrò finché respiro, lui è la nostra vittoria”

“Sto partendo per l’America, ma ci tenevo a mandarti questo messaggio e a farti un grandissimo in bocca al lupo. Mi raccomando, non mollare mai e continua ad allenarti!”.

Avrebbe potuto aspettarsi di tutto, ma non che quelle parole il suo idolo, Fedez, le avesse rivolte proprio a lui. Si è illuminato di gioia il volto del piccolo Antonio Battaglia, giovanissimo rapper gelese e protagonista del programma condotto da Cristina Parodi “La prima volta”, quando ha capito di essere il destinatario di una bellissima sorpresa.

Accompagnato da mamma Virna, Antonio era convinto di essere in trasmissione per caso, ma gli è bastato poco per rimanere senza parole. “È stata un’emozione fortissima – ci ha detto la madre – vederlo lì e osservare le sue espressioni, che si commentano da sole. Lui era ignaro di tutto, pensava di trovarsi lì perché avevamo vinto dei biglietti Rai, non poteva mai immaginare la sorpresa di Fedez e il riscontro di tutti quei like ai suoi video”.

Un bambino incredulo, un piccolo sognatore che, con l’innocenza e l’ingenuità della sua tenera età, sussurrava alla mamma: “Sto svenendo, Fedez ha considerato me!”.

“Antonio si diletta a fare questi video con il mio telefonino – ha proseguito Virna – lo fa con tanto impegno. Ha la passione per la musica e ha il ballo nel sangue, non per questo è il nipotino di due insegnanti di danza! Oggi mi sento di dire che ha realizzato il suo piccolo sogno e per noi è una vittoria. Lui è la nostra vittoria, lui è la vita, quel dono prezioso che gli insegno a gustare in pieno con profondo rispetto e custodire sempre. Lui ha lottato per farcela e ha vinto e noi insieme a lui! Ogni sua gioia per noi è una vittoria, una vittoria alla vita”.

Un’esperienza che lo ha reso felice e che gli ha permesso, nel suo piccolo, di ricevere gli apprezzamenti e i “mi piace” che sperava. Adesso, però, è il tempo di concentrarsi sugli impegni scolastici, perché Antonio, che frequenta la seconda elementare presso l’istituto ‘Enrico Solito’, ha imparato che, per fare bene, bisogna studiare tanto. “Spero che la vita gli dia tutto ciò che il suo cuore desidera – ha concluso mamma Virna – Antonio sa che tutto va guadagnato con sacrificio, studio e impegno e che i sogni vanno coltivati per poi realizzarli. Io lo sosterrò finché avrò respiro”.