Il porto di Gela ancora in alto mare: il comitato chiede incontro con assessore regionale Falcone

Il Comitato del porto del Golfo di Gela ritorna sulla questione del porto di Gela ancora in attesa di lavori di riqualificazione, e sollecita i due deputati regionali gelesi Nuccio Di Paola e Giuseppe Arancio, e al deputato nisseno Michele Mancuso, a convocare un incontro con l’Assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone.

L’iter che consentirà di intervenire sul porto rifugio di Gela sembra essere in fase di stasi. Di recente si è avuta l’assegnazione del bando di gara per la caratterizzazione della sabbia, propedeutica ai lavori di dragaggio e di allungamento del braccio di ponente, che dovrebbero essere finanziati con i 5800 mila euro messi a disposizione da Eni.

Sul porto di Gela insiste anche un altro progetto, che è quello presentato dall’assessore Simone Siciliano e dal sindaco Domenico Messinese. Si tratta di un masterplan del sistema portuale di Gela da parte della divisione di consulenza ingegneristica, Rina Consulting.

C’è un altro progetto, quello della Regione e che risale al 2004 con un investimento di 137 milioni di euro. La Regione potrebbe addirittura mandarlo in gara e, ad aprile del prossimo anno.

Il comitato del porto del Golfo di Gela, chiede anche un ulteriore incontro con tutti i soggetti interessati inerente al Progetto darsena Porto di Gela al fine di verificare la progettualità con la visione del Primo e secondo Stralcio del Progetto .