Il presidente Leone, lascia il Tribunale. “Il futuro di Gela sono i giovani”. Al suo posto Paolo Fiore

Il presidente Alberto Leone, lascia il Tribunale di Gela, al suo posto si insedierà il dott. Paolo Fiore. Oggi il saluto al Palazzo di città, in presenza del sindaco Angelo Fasulo “Oggi saluto la città sempre più convinto di aver lavorato per Gela e non a Gela e, grazie alla vicinanza ed alla collaborazione di questa Amministrazione, posso affermare di aver lavorato anche con Gela”.  Il questo modo il dott. Alberto Leone ha iniziato il suo discorso di commiato. Dal prossimo 9 aprile l’ormai ex presidente del tribunale gelese sarà il responsabile della Seconda sezione della corte d’Appello, nel capoluogo. Quindi subentrerà al suo posto il dottor Paolo Fiore, ad oggi solo facente funzione, sul quale il Csm ha già espresso voto unanime in commissione e per il quale si attende il placet definitivo del Ministero di Grazia e Giustizia. “Salutiamo – ha detto Fasulo – con grande rammarico il Presidente Leone, non solo un magistrato di alta classe ed elevata competenza ma anche un uomo amabile e di elevata statura morale. Perdiamo una splendida persona, un uomo che ha amato profondamente Gela ed i gelesi e che ha aiutato questa comunità a crescere”.Il saluto del Presidente Leone si conclude con un filo di commozione ed un messaggio di speranza. “Il futuro di Gela – dice – sono i suoi giovani, partendo dai ragazzini questa città può avere una grande prospettiva. Sono una risorsa preziosa per questa comunità, per questo il mio augurio è che Gela continui a investire sulla cultura, sui giovani. Sono loro il nostro domani”.

Articoli correlati