“Il silenzio del cancro”, un congresso per parlare di oncologia tra fede, miti e leggende e capire come comunicare con i pazienti

“Il silenzio del cancro: comunicazione tra realtà ed etica, scienza e fede”, è questo il titolo di un congresso che si terrà mercoledì 28 ottobre al cineteatro Antidoto di Macchitella a partire dalle 16:00.

L’incontro vedrà la partecipazione di diversi esponenti del mondo medico e religioso per parlare di oncologia, analizzandone miti e leggende e offrendo anche spunti di riflessione sul rapporto medico-paziente e su come quest’ultimo insieme alla famiglia debba affrontare la malattia. Ad aprire i lavori sarà Angela lo Bello, a seguire, dopo il saluto delle autorità, gli interventi in programma della professoressa e giornalista Maria Concetta Goldini sui cambiamenti a Gela dell’accezione “tumore”, della dottoressa Regina Morales sul linguaggio e sulla dinamica della comunicazione umana, del dottor Pippo Bonfirraro sulla comunicazione come presupposto di uguaglianza, del dottor Roberto Valenza che affronterà il tema delle certezze, se ci sono, dell’oncologia e ancora interverranno don Aurelio Di Quattro che relazionerà sul rapporto fede, miti e leggende dell’oncologia, la professoressa Linda Dierna sulla scuola e le regole della buona comunicazione e Giacomo Giurato, che toccherà il delicato aspetto che riguarda ciò che i pazienti vorrebbero sentirsi dire a dispetto di ciò che invece viene detto loro. Durante il congresso sarà presente anche il Vescovo Monsignor Rosario Gisana.

Articoli correlati