Il sociologo Francesco Pira coinvolto in un incidente sulla SS 115 Licata-Gela

Sta bene il prof. Francesco Pira, coinvolto in un incidente  a catena sulla SS 115 Licata- Gela. Il sociologo e giornalista, direttore editoriale del nostro quotidiano on line Accentonews, si stava recando  nella nostra città, con la compagna Vania Pistolozzi per svolgere una relazione al convegno sulla famiglia dove era presente anche il Vescovo Gisana.  “Siamo stati portati con l’ ambulanza in ospedale per gli accertamenti. Per fortuna nulla di grave, a parte l’auto che ha subito gravissimi danni. Vorrei ringraziare tutte le amiche e gli amici che sono accorsi in ospedale e che mi hanno raggiunto attraverso i miei parenti e amici telefonicamente.”. Ha detto il sociologo.  
Nel tardo pomeriggio di oggi Francesco Pira, che è docente di comunicazione all’Università di Messina, avrebbe dovuto essere presente a Licata alla presentazione del libro del magistrato palermitano dottor Nicola Aiello, e domani al seminario dell’Ordine dei Giornalisti ad Agrigento. 
I feriti nell’incidente sono stati quattro. Coinvolto chi guidava la prima auto ed un bimbo che stava nell’auto arrivata per ultima addosso anche a quella della compagna di Pira. Tutti sono stati ricoverati per accertamenti. L’incidente è successo a causa di qualcuno che ha appicato il fuoco in un terreno vicino la S.S.115 creando una cortina di fumo che ha mandato fuori strada chi passava in quel momento. Attraverso il suo profilo Facebook Francesco Pira ha voluto ringraziare chi lo ha soccorso sul luogo dell’incidente: “Ringrazio i Vigili del Fuoco, la Polizia e i Carabinieri, i medici e tutti gli infermieri del Pronto Soccorso ed i volontari del 118 di Licata. Grazie davvero ad una donna medico che mi ha offerto il primo soccorso ed ad un Vigile del Fuoco che mi ha proprio sorretto fisicamente“. Al nostro Direttore Editoriale ed alla sua compagna Vania, gli auguri di pronta guarigione da tutta la famiglia di Accento.
 
 
 

Articoli correlati