Il Tar di Palermo accoglie il ricorso, Muos pericoloso per la salute dei cittadini

Il Tar di Palermo ha accolto il ricorso presentato dal Comune di Niscemi contro la realizzazione del Muos, il sistema di comunicazioni satellitari in fase di realizzazione. Questa la decisione dei Giudici della prima sezione del Tar che hanno così dato ragione a quanto presentato dal Comitato regionale di Legambiente e dal Comitato No Muos che in questi mesi si sono sempre battuti perché il “mostro”, così definito, non venisse realizzato. Secondo i Giudici, infatti, il sistema potrebbe essere pericoloso per la salute dei cittadini. Cinque i ricorsi negli ultimi cinque anni con cui il Comune di Niscemi aveva chiesto l’azzeramento delle autorizzazioni rilasciate più di tre anni fa dalla Regione. Secondo il Tribunale adesso le installazioni americane superano la soglia di attenzione delle emissioni elettromagnetiche.