In Italia San Valentino si festeggia andando a cena fuori.

Sempre meno i fiori regalati, 2700 fiorai chiusi in 5 anni.

(ANSA) Circa il 77% degli italiani festeggerà questo San Valentino al ristorante

Secondo un sondaggio dell’ app di prenotazione ristorante online “The Fork”, rispetto allo scorso anno, la percentuale degli italiani che andranno a cena fuori è cresciuta del 61%.

Circa il 41% degli intervistati ha dichiarato che ordinerà una cena a base di pesce, sarà così anche in Spagna, mentre in Belgio, Francia e Paesi Bassi prenderanno il sopravvento ristoranti italiani e francesi.

Circa il 60% degli italiani dice che spenderà la stessa cifra dell’anno scorso e il 62%prevede di spendere tra i 25 e i 40 euro a persona, in linea con la media di circa 30 euro a persona spesi nel 2016.

Secondo l’associazione catering FIPE, oltre 5 milioni di italiani andranno a cena fuori, per un totale di 207 milioni di euro.

I proprietari dei ristoranti dichiarano di aver ricevuto prenotazioni per circa il 30% dei posti disponibili, ma in molti si aspettano di ricevere prenotazioni last minute.

Tuttavia si invieranno sempre meno fiori

In effetti secondo l’Unione Italiana delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura(Union camere) e Infocamere,  in Italia negli ultimi cinque anni, circa 2.700 fioristi hanno chiuso la loro attività.

Nel 2016 c’erano 13.455 fiorai rispetto ai 16.173 del 2011.

Le città di Roma, Napoli e Torino costituiscono il 15% dell’ intero settore e un terzo di tutti i proprietari stranieri di negozi di fiori sono egiziani, bangladesi o rumeni