In ospedale per intossicazione, il più grave è un gelese

Sono rimasti intossicati mentre bonificavano una vasca biologica, profonda 5 metri, appartenente al sistema di depurazione fognaria di un complesso residenziale in contrada Roccazzelle. Sono così finiti in ospedale un operaio di San Cataldo di cinquant’anni, (S.F. le iniziali) lievemente intossicato e un giovane gelese di ventidue (C.C. le iniziali) che, dopo essere stato intubato e stabilizzato, è stato trasferito nell’unità di rianimazione a Enna. Sotto choc un terzo operaio che lavorava a ridosso dell’autobotte durante le operazioni di aspirazione dei reflui. Gli operai lavoravano presso una ditta di autospurgo di Gela. Sul posto ieri sono intervenuti i Vigili del fuoco, il 118 e la Polizia, che ha posto sotto sequestro la struttura fognaria e avviate delle indagini.

Articoli correlati