Incidente Gela-Manfria, la vittima ha invaso la corsia opposta

È il trentasettenne Crocifisso Emmanuello la vittima dell’incidente che si è verificato nelle scorse ore sulla Gela-Licata, all’altezza di Montelungo. Alla guida della sua Nissan Micra grigia Emmanuello, secondo una prima ricostruzione, avrebbe sbandato a causa della pioggia invadendo la corsia opposta sulla quale viaggiava un autobus privato. Un impatto violentissimo che non ha lasciato scampo a Emmanuello. Il riconoscimento della vittima si è reso difficile a causa delle condizioni in cui versava il corpo. In seguito allo scontro, infatti, il volto del conducente sarebbe stato sfigurato. Coinvolti nel sinistro anche tre persone che viaggiavano sull’autobus. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco per estrarre il corpo del giovane incastrato fra le lamiere della vettura e le Forze dell’Ordine.