Incontro sulle problematiche del Centro per l’Impiego: probabile il suo trasferimento

Un incontro sui disagi che stanno caratterizzando il Centro per l’Impiego di Gela, si è svolto ieri presso l’ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale.

Presenti la Presidente Alessandra Ascia, insieme all’assessore Giovanbattista Maurocon i direttori dei centri per l’impiego di Gela, Angelo Carbone e provinciale Carmelo Rizza e due  rappresentanti della sicurezza dei servizi territoriali per l’impiego, Nocera e Mendola.

La discussione si è incentrata sulla ricerca di soluzioni condivise  e praticabili nel breve termine.

In particolare è stato predisposto un immediato intervento di riparazione al motorino dell’acqua, che aveva comportato un disagio igienico sanitario, sia per i dipendenti che per gli utenti.

Successivamente è stata messa in campo una seconda linea di intervento affinché si trovino dei nuovi locali per il Centro per l’Impiego. Immediatamente si è giunti a fare un sommario sopralluogo ai locali comunali che insistono in viale Mediterrano, sopra il settore Servizi sociali, accanto al palazzo di città.

Adesso si procederà alla pianificazione degli interventi logistici e strutturali necessari all’adeguamento dei locali individuati e alle esigenze del Centro per l’Impiego con i suoi 34 dipendenti per l’intera circoscrizione composta da Gela, Riesi, Niscemi ,Butera e Mazzarino.

La Presidente Ascia ha evidenziato come “l’opportunità di trasferire la sede vicino al Comune crei un vantaggio per la cittadinanza che spesso si trova a dover fare avanti e indietro da un ufficio e all’altro. La Pubblica Amministrazione opera in una concezione di unitarietà e dunque i servizi al cittadino devono altrettanto essere condivisi e vicini dal punto di vista logistico in maniera tale da offrire all’utente un servizio eccellente”.

L’assessore si è impegnato a risolvere la vertenza in tempi ragionevoli per consentire sia agli operatori che agli utenti un servizio efficace ed efficiente.

Il direttore del Centro per l’impiego ha ringraziato tutti i presenti e avendo a cuore il territorio ha auspicato un percorso collaborativo nell’interesse esclusivo dei cittadini.