Inquilini morosi incolpevoli, al via le istanze per chi non può pagare il canone locativo

Al via le istanze per le agevolazioni destinate agli inquilini morosi incolpevoli, vale a dire coloro che si trovano nell’impossibilità di far fronte al pagamento dell’affitto per cause non dipendenti dalle loro responsabilità. Per morosità incolpevole, infatti, si intende la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo per la perdita o consistente riduzione della capacità reddituale a causa di perdita di lavoro per licenziamento, accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro, cassa integrazione ordinariao straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale, mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipico, cessazione di attività libero – professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente, malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali. Le domande di partecipazione al bando dovranno essere presentate entro e non oltre il 31 luglio all’Ufficio Protocollo del Comune di Gela e dovranno essere compilate, sotto forma di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, unicamente su modello predisposto dall’ufficio dei Servizi Sociali, reperibile sul sito internet del Comune (www.comune.gela.cl.it) e disponibile negli Uffici del Segretariato sociale, in viale Mediterraneo, 27, al piano terra.

Articoli correlati