Inquinamento atmosferico in via Venezia, rientra l’emergenza: nuove disposizioni di transito

Rientrano nella norma i livelli di biossido di azoto che, negli scorsi anni, erano stati riscontrati in via Venezia e che avevano determinato l’ordinanza da parte del sindaco Domenico Messinese di limitare il traffico lungo questa affollata arteria. A comunicarlo è stata l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA), nel corso della conferenza dei servizi convocata dal primo cittadino. Rientrata l’emergenza, le nuove disposizioni impongono il divieto di transito per gli autoveicoli di massa complessiva superiore, a pieno carico, a 3,5 tonnellate nel tratto compreso tra la rotatoria situata all’ingresso orientale di Gela e via Butera.

I mezzi pesanti provenienti da Catania, Licata e Vittoria verranno deviati sulla strada provinciale 83. Una deroga dalle 9:30 alle 11:30 e dalle 15:00 alle 17:00 è prevista per i veicoli di massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate adibiti al trasporto di cose, per operazioni di carico e scarico merci e beni svolte in aziende, cantieri, abitazioni civili, attività commerciali e di servizio, che si trovano lungo via Venezia.

Esentati anche i mezzi pesanti adibiti al trasporto di cose con classificazione Euro 6 e alimentati a Gnl.

La disciplina veicolare della Polizia municipale esclude completamente dal divieto di transito i mezzi che svolgono servizi pubblici essenziali e quelli adibiti al trasporto di persone, al soccorso, alla sicurezza pubblica e polizia.

Articoli correlati