“Io pretendo la mia felicità”, Rosaria Cascio incontra gli alunni della Verga

Rosaria Cascio, autrice di “Io pretendo la mia felicità”, a Gela per incontrare gli alunni dell’istituto comprensivo ‘Giovanni Verga’, diretto dalla preside Viviana Aldisio.

Il testo, dal quale è tratto l’omonimo spettacolo teatrale, nasce come lavoro di scrittura collettivo dell’insegnante Rosaria Cascio e di un gruppo di studenti del liceo di Scienze umane ‘Regina Margherita’ di Palermo. Ragazzi e ragazze di quattordici anni, alcuni con vissuti personali molto dolorosi, si raccontano senza filtri, parlando delle loro ambizioni, dei sogni, della difficoltà di essere adolescenti oggi, facendoci vivere i loro rapporti d’amicizia, d’amore, facendoci entrare nelle loro famiglie, a scuola e mettendo a nudo tutto, anche le loro paure più profonde.

Un esperimento per dimostrare che ci si può voler bene rimanendo alunni e professori, che è nella dimensione relazionale che si gioca la costruzione del senso e che solo così si può dar vita a un vero cambiamento di prospettiva nel quale riporre le speranze di una scuola “buona”. L’evento, organizzato in collaborazione con la libreria Mondadori, si terrà domani, mercoledì 21 marzo, nell’auditorium della scuola.