‘Io voglio vivere’ a Palermo: il libro di Giacomo Giurato verrà presentato anche nel prestigioso Palazzo dei Normanni

Continua l’attività di promozione e presentazione del gelese Giacomo Giurato, autore del libro ‘Io voglio vivere’, un titolo che, con poche parole, riesce a esprimere tutta la forza del suo messaggio, arrivando dritto al cuore del lettore.

Martedì 11 dicembre, alle 10:30, Giurato sarà accolto nella splendida cornice della Sala Gialla, intitolata all’Onorevole Piersanti Mattarella, a Palazzo dei Normanni a Palermo, sede dell’Assemblea Regionale Siciliana. Il testo racconta l’esperienza dell’autore che, dopo aver scoperto di avere una grave malattia, ha deciso di non perdersi d’animo e di aiutare altre persone affinché lottino per la vita. “Irredimibile e irrefrenabile giullare, innamorato della vita”, Giacomo Giurato fonda un’associazione di donatori di midollo e arriva a importanti traguardi, come incontrare Papa Francesco e Patch Adams.

Il racconto scivola fluido e lineare in un’impostazione narrativa snella e veloce che permette al lettore di immergersi completamente nell’ambiente raccontato e di vedere con i propri occhi i personaggi che di volta in volta lo popolano, grazie all’inserimento di immagini che renderanno il tutto realistico e ancora più coinvolgente. Una biografia che si legge come un romanzo, scritto per i pazienti oncologici e per i loro familiari, che vuole essere un punto di riferimento per affrontare le difficoltà legate alla gestione della malattia.

È anche un inno alla vita, un invito a non mollare, a non smettere mai di volere, ad ogni costo, un futuro. Esserci per l’altro, dedicare la propria esistenza al fratello in difficoltà rappresenta la mission dell’autore, impegnato nella sua personale battaglia contro il cancro. L’autore si rappresenta con un oggetto speciale, un naso rosso, simbolo della lotta contro le patologie ematologiche che gli consente di attraversare resistenze invalicabili erette dai pazienti che si rifiutano di accettare la loro condizione di malati oncologici. Dedicato ad Augusto, un paziente con il quale l’autore ha condiviso praticamente tutto, la stessa patologia, lo stesso reparto, gli stessi medici e la stessa terapia. La malattia li ha fatti incontrare e la malattia, crudele, ha deciso di dividerli.

Alla presentazione del libro ci saranno, oltre all’autore, diversi parlamentari siciliani, il Presidente di AIPAMM nazionale Giovanni Barosi del Policlinico S. Matteo di Pavia e Responsabile del registro italiano sulla Mielofibrosi, Cristina Azzan del Dipartimento di Medicina diagnostica UOC laboratorio biochimica-biotecnologie e diagnostica avanzata centro per lo studio e la cura della Mielofibrosi Policlinico S.Matteo di Pavia, il dottor Vincenzo Accurso, ematologo, Norino Ventimiglia, presidente di AIPAMM territoriale di PALERMO e diversi pazienti che hanno espresso il desiderio di essere vicini a Giacomo Giurato e sostenerlo nella sua personale battaglia contro la malattia. L’evento è stato voluto dal Presidente dell’ARS Onorevole Gianfranco Miccichè e dall’Assessore regionale alla famiglia Mariella Ippolito.