L’ Accademia di arti sceniche firma una convenzione col Conservatorio “Bellini” di Palermo

L’Accademia di Arti Sceniche di Gela ha firmato una convenzione con il Conservatorio statale di musica “Vincenzo Bellini” di Palermo.

Costruita su ciò che era l’ex palestrone di via Caviaga, divenuto al tempo ritrovo di tossici, l’accademia da tre anni lavora facendo dell’arte veicolo di cultura, educazione e formazione. Inaugurato nel settembre 2012, il Palacademy accoglie ogni anno centinaia e centinaia di bambini e ragazzi che si iscrivono per frequentare i corsi di danza, canto, musica e teatro con professionisti ed esperti del settore, un’offerta formativa completa che adesso si arricchisce ulteriormente grazie a questa convenzione. “Questo evento – ha dichiarato Walter Migliore, Presidente dell’accademia – costituisce un ulteriore momento di crescita dal punto di vista professionale per garantire un percorso strutturato a quanti desiderano approfondire lo studio della musica. Il Conservatorio statale, infatti, è una garanzia davvero importante che qualifica la nostra realtà.” “Sono particolarmente convinto – ha aggiunto Francesco La Rosa, Presidente del Coordinamento delle Opere – che l’accademia di arti sceniche costituisca un autentico contributo alla crescita dell’intera collettività. La firma con il Conservatorio statale di Palermo sancisce un connubio che potrà certamente aprire la strada a tanti nuovi talenti gelesi.” “Da tempo – ha poi concluso Massimiliano Castellana, vocal coach dell’accademia – il direttore dell’istituto palermitano Daniele Ficola promuove la possibilità di legarsi ad attività locali di promozione e sviluppo musicale, attraverso la costituzione di corsi propedeutici e pre-accademici”. Le iscrizioni ai corsi offerti presso il Palacademy di via Caviaga a Macchitella sono ancora aperte, per informazioni è possibile recarsi in segreteria tutti i giorni.

Articoli correlati