L’agricoltura al centro di un incontro in vista dell’Expo 2015

Un nuovo incontro sul tema dell’agricoltura all’ex Chiesetta San Biagio di Gela. L’evento ha visto la partecipazione di diverse personalità rilevanti.

Così la dottoressa Norma Pellizzoni del gruppo Shiplab ha esposto i vantaggi e le agevolazioni fiscali del contratto di rete e Angela Tuccio, Dirigente scolastico del Liceo Scientifico, ha spiegato l’importanza di fare rete e di come la scuola, nel corso degli anni, abbia tratto moltissimi vantaggi. A seguire anche altre considerazioni e idee in merito. Il Vicepresidente del collegio Provinciale dei Periti Agrari, Francesco Vacirca, ha avanzato la sua proposta “Adottiamo un bevaio”; il Presidente dell’Associazione “Amici di Antifemo ed Entimo”, Francesco Città, ha riportato l’attenzione sui prodotti locali aggiornando l’assemblea sul progetto “Il Pane di Gela”; il Presidente del Consorzio di Bonifica ha parlato della valorizzazione della diga Grotticelle; la dottoressa Cinquerrui ha esposto la sua start-up innovativa sulla sicurezza alimentare fino ad arrivare al rispetto della biodiversità e della sostenibilità imposti dall’Unione Europea, cosi come ha ricordato anche Emilio Giudice, Responsabile della “Riserva Naturale Lago Biviere di Gela”. Presenti anche il professor Guarnaccia, dell’Università degli studi di Catania, che ha proposto una visione comune che possa facilitare il raggiungimento dell’obiettivo finale, cioè la realizzazione del progetto “Golfo del Mito”; il Presidente dell’Ordine degli Agronomi della provincia di Caltanissetta, Piero Lo Nigro, che ha chiarito che la partecipazione all’Expo non è una mera esposizione di prodotti e ha sottolineato il bisogno di tecnicismo riguardo al tema agricoltura e, infine, l’ex Presidente e attuale Segretario del Lions Club di Gela, Giuseppe Gennuso. Soddisfatti il Sindaco e l’assessore Cassarà, promotori degli incontri, che si sono complimentati con i partecipanti, auspicando di vedere al più presto risultati concreti. L’Expo, hanno concluso, deve essere un punto di partenza per il rilancio del nostro territorio.